chiese e palazzi

 

Massa Marittima: arte nel duomo di San Cerbone, nel borgo e nel museo di Arte Sacra


La cittadina di Massa Marittima, nel grossetano, insiste in una zona che fu abitata fin dall'antichitÓ anche per la vicinanza delle c.d. "colline metallifere". Ben prima del X secolo in questi luoghi si form˛ gradualmente un centro abitato di notevole importanza come testimoniano i suoi notevoli monumenti medievali e numerose opere d'arte. E si tratta di un interessante insieme che richiama numerosi turisti italiani e stranieri. Per tutti ovviamente la prima tappa è il duomo dedicato a San Cerbone .
L'edificazione della cattedrale (basilica minore dal 1975) ebbe inizio nell'XI secolo ma si protrasse per diverso altro tempo. E nel corso dei decenni furono diverse le influenze sullo stile romanico del complesso (con ispirazioni provenienti principalmente da Siena e da Pisa). Alcune parti furono realizzate in gotico e nel quattrocento -in epoca rinascimentale- si tenne ovviamente conto delle nuove tendenze. Nell'interno, caratterizzato da un impianto basilicale a tre navate, sono di pregio diverse sculture ed alcuni dipinti (spesso ad affresco).

   
il duomo di Massa Marittima dedicato all'antico vescovo di Populonia (VI secolo), foto L.S.

 


portale di ingresso decorato nel XIII con interessanti sculture (storie di San Cerbone), foto L. Sisani

 



il fonte battesimale  nel contesto della chiesa, foto L. Sisani



il fonte battesimale duecentesco con il sovrastante tempietto
quattrocentesco, vecchia foto



Il sarcofago di San Cerbone (all'epoca realizzato da Goro di Gregorio, 1324),
I rilievi scultorei sono suddivisi in 8 riquadri laterali e in 12 medaglioni nella parte superiore, foto L. Sisani



dettaglio scultoreo del sarcofago, foto alpav

 


dipinto (Maestà) in genere attribuito a Duccio da Boninsegna, foto da wikipedia
Altri dipinti interessanti sono: Crocifisso di Segna di Bonaventura, l'affresco Madonna e Santi sovrastante un sarcofago,
le evidenze di un dipinto di Sano da Pietro, un affresco con Santa Lucia, la Divina Pastora e Sant'Agata ecc.


 
il centro del borgo, foto alpav
L'edificio con le bandiere è l'antico palazzo comunale dove l'ambiente
che, a suo tempo, era la Cappella dei Priori ha un soffitto affrescato




parte posteriore della chiesa di S.Agostino, vecchia foto



chiostro in S.Agostino, foto alpav



un tratto della cinta muraria, foto alpav



esposizione dopo il restauro del famoso dipinto "La Maestà" di Ambrogio Lorenzetti
ora conservato presso il Museo di Arta Sacra




home