musei ed arte

Lipsia, Museum of Fine Arts/M. d. b. K.

fra Cranach, Friedrich e tanti altri

 


l'edificio che ospita le collezioni di Lipsia -foto PUNCTUM/Hans Christian Schink-German National Tourist Board.
 

Nonostante l'edificio museale sia molto moderno, le collezioni d'arte di Lipsia risalgono in buona parte alla prima metà dell'ottocento. Ed all'inizio furono numerose le opere di artisti fiamminghi all'epoca molto apprezzati. Con il tempo furono aggiunti quadri di molti pittori europei, inclusi alcuni italiani. Dopo il periodo bellico e la distruzione dell'antica sede, per diverso tempo le collezioni si incrementarono quasi esclusivamente con opere di artisti della Sassonia e zone confinanti (insomma nell'ambito della cessata DDR). Dopo alcune sistemazioni provvisorie, la nuova sede museale è stata aperta nel dicembre 2004. Fra le tante opere esposte vanno citate quelle di Frans Hals, Lucas Cranach il Vecchio, Caspar David Friedrich e poi Andreas Achenbach, Max Klinger (alcune sculture) e tanti altri. Fra gli artisti francesi sono rappresentati: Corot, Millet, Delacroix, Monet, Degas e via continuando. Fra gli italiani notati invece i nomi di Piranesi, Tintoretto, Bernini, Salvator Rosa ecc.. Il museo ospita ovviamente anche mostre temporanee.


quadro" scena di spiaggia" di Caspar David Friedrich, foto wikipedia



un angolo del museo: whistles and ghetto blaster
foto PUNCTUM/Bertram Kober-German National Tourist Board.
 

 


Eva dipinta dal Cranach, foto wikip

 

mdbk: web ufficiale




Hotel a Lipsia

 

HOME