musei ed arte

Lione, Musée des beaux arts

 

Lione (capoluogo della regione Rhone-Alpes) vanta uno dei musei d'arte più importanti di Francia ed il vasto edificio che lo ospita era anticamente l'abbazia delle Dames de Saint Pierre.  Proprio durante la Rivoluzione, dopo l'espulsione di alcune decine di monache che ancora vi risiedevano, fu deciso di dotare la città di un grande museo. Ed il seicentesco Palais S.Pierre iniziò ad avere questa funzione all'inizio del XIX secolo. La prima sala fu aperta al pubblico nel 1803. Alcune opere pervennero anche dal Louvre. Attualmente il museo è articolato in circa 70 sale dove sono esposti sia reperti archeologici (anche egiziani) sia numerose opere d'arte di tutte le epoche. Fra gli artisti italiani sono rappresentati fra gli altri: Perugino, Veronese, Pietro da Cortona, Tiepolo, Guercino, Bellotto e via continuando non esclusi artisti del novecento. Sono ovviamente ben consistenti le collezioni dedicate all'arte francese e, salvo qualche eccezione, vi sono rappresentati tutti i nomi più noti dell'arte europea. Sono visibili anche collezioni di grafica ed un medagliere.


Lione, il museo in Place des Terreaux - © RA Tourisme/S. Maviel
 

 



Vouet, Crocifissione-foto wikipedia


Cranach il vecchio, ritratto di dama in Sassonia


il Perugino, Ascensione-foto Louis-Garden/wikimedia



Tintoretto, Danae (1570 circa)

A Lione è visitabile anche un Museo delle Arti Decorative. Nello stesso sono esposti, fra l'altro, arazzi, oggetti di oreficeria e ceramiche (anche italiane).

 

Hotel a Lione

 

HOME