chiese e palazzi


OVIEDO: ARTE PREROMANICA

 

La presenza dei Visigoti nella penisola iberica, a differenza di altre invasioni barbariche nel resto d'Europa, ha lasciato alcune interessanti testimonianze artistiche nelle attuali province spagnole di Palencia, Zamara, Orense ecc. ma anche in Portogallo. Il centro principale di questa cultura fu Toledo ma le successive invasioni islamiche, le rivolte coordinate dall'asturiano Pelagio ed i conseguenti assetti hanno contribuito al fatto che le esperienze architettoniche  abbiano avuto- fra l'ottavo ed il decimo secolo- degli interessanti sviluppi nelle Asturie e principalmente nella zona di Oviedo. Gli edifici pi¨ antichi di questa fase artistica, anche se in parte ricostruiti, si trovano tuttavia a Pravia ed a Cangas de OnÝs. Sono importanti anche alcuni elementi e la Camara Santa nella cattedrale del Santo Salvatore. Alcuni bei pezzi di orificeria, diverse statue sistemate nei pressi dell'importante reliquia del Sudario e poche parti esterne della vicina chiesa di San Tirso (antica cappella palatina) risalgono a tale periodo.


la Camera Santa in Oviedo, foto cortesia Promocion Turistica Oviedo (www.oviedo.es)


un dettaglio

Meritano infine sicura attenzione alcuni oggetti esposti nei musei locali e la c.d. Foncalada (una fontana ora nel contesto urbano di Oviedo). Per molti aspetti in questa regione ci fu un arte originale sostenuta per motivi di prestigio dai sovrani locali senza nessun contatto con la vicina cultura islamica e con poche relazioni con il mondo carolingio. I regnanti che si impegnarono in tale periodo furono Alfonso II (il casto, 791-842), Ramiro I (841-850) ed Alfonso IIi (il magno, 866-910).

 

Per le sue peculiaritÓ questo patrimonio culturale fa parte della lista World Heritage dell'Unesco. Di seguito alcune foto di edifici nella zona di Oviedo, con l'avvertenza che da qualche tempo funziona gratuitamente un Centro de Recepcion e Interpretacion del Prerromanico nei pressi di Santa Maria de Naranco (vedasi mappa monumenti).



chiesa di San Miguel de Lillo, costruita nel nono secolo, foto Asturias Turismo
l'edificio è poco distante da Santa Maria del Naranco

 


Santa Maria del Naranco (foto Javier Losa, wiikimedia/flick ), distante 4 km dal centro di Oviedo
In origine (IX secolo) era residenza reale voluta da Ramiro I


particolare capitello in Santa Maria del
 Naranco; l'edificio Ŕ decorato anche con
  32 medaglioni di tradizione visigota/bizantina




San Julian de lo Prados (ovvero Santullano), costruita intorno all'anno 820; foto Promocion Turistica Oviedo (www.oviedo.es)



interno chiesa di Santa Cristina de Lena a 25 km dal capoluogo
Interessante anche la chiesa di San Salvador de Valdedios a circa 40 km da Oviedo

░░░░


Cruz de los Angeles. Camara Santa della Cattedrale di Oviedo.
Fu donata da Alfonso II nell'anno 808


 


 

HOME